L’arteria stradale di Via Pasquasia, nell’agglomerato industriale di Enna, sarà resa più efficiente a breve grazie ai lavori di ‘Miglioramento e riqualificazione della viabilità consortile’, per i quali è stato approvato il progetto esecutivo a cura dell’IRSAP, istituto regionale per lo sviluppo delle attività produttive, e finanziata dall’Assessorato regionale delle Attività produttive, la somma di un milione e 253 mila euro a gravare sui fondi previsti dal Patto per il Sud.

L’amministrazione regionale, attraverso il Dipartimento Regionale delle Attività produttive, ha destinato ai lavori la somma di 1.253.000 euro, di cui € 125.300 erogati per l’anno 2017, € 939.750 per l’anno 2018 e € 187.950 per il 2019. Essendo stato emanato il decreto di finanziamento, il responsabile del procedimento unico avvierà gli atti per le procedure di gara e l’affidamento dei lavori.

Il progetto prevede opere urgenti per consentire di migliorare lo stato dell’arteria fondamentale per garantire una più efficiente viabilità nell’area industriale; si tratta di una strada, realizzata da oltre 20 anni, che non ha mai usufruito di lavori di manutenzione ordinaria e/o straordinaria, ad eccezione dei lavori per il riattamento dell’impianto di illuminazione. Nel corso degli anni, anche a seguito dell’interramento di parte dei canali di scolo o per infiltrazioni di acque dovute ad altre cause, si sono verificati diversi cedimenti sia della sede stradale che di tratti di scarpate. Il progetto esecutivo, redatto dall’ingegnere Carmelo Viavattene, prevede il rifacimento del manto stradale, ovvero una pulitura generale di tutto il nastro stradale e la scarificazione degli strati nelle zone particolarmente ammalorate.

E ancora sono previsti interventi alla segnaletica stradale; una volta realizzato il manto stradale saranno eseguite sia le strisce longitudinali che quelle orizzontali per la sistemazione dei bivi. Infine, saranno poste in opera tutte le segnaletiche verticali necessarie e i lavori di Impianto di illuminazione, ovvero sostituzione di parti elettriche o di fili trafugati, lavori di manutenzione e riattamento di tutti i pali di illuminazione e la calettatura di un pannello fotovoltaico per singolo palo per renderlo anche auto alimentato.

Sarà posta una cabina di rilevamento della qualità dell’aria per analizzare il contenuto dell’aria e altre due cabine di rilevamento lungo l’asse industriale attrezzato. Prevista la piantumazione di essenze arboree autoctone che costeggeranno l’asse stradale e inoltre, nelle aiuole dei bivi e in alcune zone che lo consentono, la piantumazione di siepi verdi. Il tempo utile per completare l’esecuzione dell’opera, secondo il cronoprogramma, è fissato in 87 giorni.